IMU - IMPOSTA SUGLI IMMOBILI
 
Sono soggetti al pagamento dell’IMU i proprietari dei fabbricati classificabili come segue:
 
DESCRIZIONE IMMOBILI SOGGETTI A IMU
ALIQUOTE
per mille
 
FABBRICATI diversi da “abitazione principale” locati e non locati, magazzini (cat. C3), box “non pertinenza” (cat. C2-C6-C7), negozi (cat. C1), aree fabbricabili, istituti di credito (cat. D5), uffici (cat A10), altri immobili cat.A1, A8, A9, e tutti quelli classificati cat. B
 
10.60
 
FABBRICATI INDUSTRIALI (cat. D) 
(allo Stato va ancora la quota del 7.60 e il rimanente 1.00 va al Comune)
 
8.60
TERRENI
 
9.60
   
ABITAZIONI PRINCIPALI di categoria A1-A8-A9
(a questo tributo va applicata la detrazione di € 200,00 rapportato alla  quota e ai mesi di effettivo possesso)
 
6.00

Fabbricati definiti “beni merce” – quelli di proprietà di imprese immobiliari che non siano stati ancora ceduti o locati a terzi

3.30

Fabbricati rurali ad uso strumentale (art. 13 d.lgs 201/2011)

1.00
 
FANNO ECCEZIONE E SARANNO ESENTI
 
Abitazioni principali e relative pertinenze (si può indicare 1 sola pertinenza per ogni categoria C2, C6, C7. L’abitazione di anziani e disabili residenti in casa di cura e non locate
L’abitazione di soci di coop edilizie a proprietà indivisa
La casa coniugale assegnata a seguito di separazione
Un unico immobile posseduto da appartenenti alle forze armate, polizia, vigili del fuoco in servizio permanente e non locato
 


Solo per le abitazioni assegnate come alloggi sociali ed i fabbricati rurali strumentali utilizzati da terzi, nel caso in cui il fabbricato sia occupato da soggetto diverso dal proprietario, l’applicazione della TASI è stabilita, unica eccezione,  nella misura del:

  • 90% A CARICO DEL  TITOLARE
  • 10% A CARICO DELL’OCCUPANTE
 
IMU E TASI – QUANDO, DOVE E COME SI VERSANO
 
Quando si paga . . . .
 
PRIMA RATA Pari al 50% del tributo ENTRO IL 16 GIUGNO 2019
SECONDA RATA Pari al conguaglio o al saldo dovuto ENTRO IL 16 DICEMBRE 2019
 
Il contribuente ha la facoltà di pagare in unica soluzione ENTRO IL 16 GIUGNO 2019
 
Dove si paga . . . .
 
IN POSTA, IN BANCA O ANCHE DAI TABACCAI CON SERVIZIO BANCA ITB (in questo caso portare il tesserino sanitario dell’intestatario del tributo e un recapito telefonico)
 
Come si paga . . . .
 
Con modello F24 semplificato. Per compilare il modello occorrono le seguenti informazioni:
 
IL CODICE CATASTALE DEL COMUNE DI CASORATE PRIMO E’  B988
 
CODICI TRIBUTO PER COMPILAZIONE F24
 
 
TASI – fabbricati rurali ad uso strumentale
3959
IMU - terreni agricoli e terreni incolti
3914
IMU – aree fabbricabili
3916
IMU – altri fabbricati
3918
IMU – immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - Stato
3925
IMU – immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D - Comune
3930
IMU – abitazioni principali (solo cat. A1-A8-A9)
3912
 
 
IMPORTI MINIMI PAGABILI
 
Se l’importo dell’IMU o della TASI è inferiore a 2 EURO annuo NON SI PAGA
(Vedi REGOLAMENTO DELLE ENTRATE, delibera di C.C. n. 8 del 18/1/2011 modificato ed integrato con delibera di C.C. n. 5 del 19/4/2012 - art.9 e REGOLAMENTI I.U.C.,  delibera di C.C. n. 12 del 13/05/2014)
 
 
OBBLIGO DI DICHIARAZIONE IN CASO DI VARIAZIONE O APPLICAZIONE DI AGEVOLAZIONI / RIDUZIONI /ESENZIONI PREVISTE.
 
ENTRO IL 30 GIUGNO DELL’ANNO SUCCESSIVO E’ NECESSARIO SEGNALARE AL COMUNE I CASI NON PREVISTI DAL M.U.I. (modello unico informatico).
Per esempio:
  • l’assegnazione di casa coniugale a seguito di separazione,
  • l’applicazione di agevolazioni o riduzioni specifiche come la riduzione al 50% per inagibilita’,
  • la variazione per le detrazioni prima casa a seguito di emigrazione,
  • gli immobili storici,
  • tutto quanto non soggetto a segnalazione tramite il M.U.I. (modello unico informatico).
      
SPORTELLO PER VISURE CATASTALI SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE
 
GIOVEDI MATTINA:      9.00 - 11.30
(presentarsi con delega dell’interessato)